AGGREDISCE LA COMPAGNA IN GRAVIDANZA: ARRESTATO DALLA POLIZIA DI STATO

Nel tardo pomeriggio di ieri gli Agenti della Squadra Volante hanno arrestato per tentato omicidio Adolfo Galeone tarantino di 32 anni già noto alle forze dell’ordine.
Gli agenti sono intervenuti intorno all’ora di pranzo al pronto soccorso del Santissima Annunziata dove si era presentata una 29enne al sesto mese di gravidanza, con evidenti lividi al collo ed un ferita all’addome.
La malcapitata ha raccontato ai poliziotti che la sera prima dopo l’ennesimo diverbio con il suo compagno era stata violentemente aggredita dal 32enne. Durante la lite l’uomo avrebbe anche cercato di strangolarla, prima mettendole le mani al collo e successivamente stringendola tra il braccio e l’avambraccio, tanto da farle perdere i sensi e facendola cadere sul pavimento e facendole battere la pancia.
Solo ieri, però, la donna, approfittando dell’assenza dell’uomo, avrebbe fatto ricorso alle cure dei sanitari.
Dopo aver appreso tutti gli elementi necessari al rintraccio dell’aggressore, la sala operativa ha diramato le sue ricerche, che producevano gli effetti sperati dopo alcune ore. Galeone è stato rintracciato al quartiere Tamburi, poco distante dal suo domicilio. L’uomo, che tra l’altro risultava essere anche sottoposto alla misura della sorveglianza speciale, è stato condotto in Questura ed è stato arrestato e portato in carcere.

Annunci

Pubblicato il 16 giugno 2012, in Cronaca con tag , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: