Truffa all’Inps da 80mila euro: il padre era morto da 8 anni, ma un vigile di Sava ne intascava ancora la pensione

Il padre era deceduto del 2004 ma lui, un vigile urbano di 60 anni di Sava, aveva omesso di avvisare l’Inps e ha continuato a riscuotere, per ben 8 anni, la pensione intestata all’anziano.

Il raggiro è stato scoperto dagli uomini della Tenenza di Manduria della Guardia di Finanza che hanno denunciato il 60enne con l’accusa di truffa aggravata e continuata ai danni dello Stato per un totale di 80mila euro. L’anziano deceduto, infatti, percepiva una pensione  di circa mille euro al mese.

Le indagini hanno permesso anche di recuperare una parte delle somme sottratte indebitamente dal vigile urbano attraverso un sequestro per equivalente di terreni e fabbricati. Congelata anche una cospicua somma di denaro presente sul conto corrente dell’uomo, circa 30mila euro, prima che la stessa potesse essere prelevata ed utilizzata a fini personali.

Annunci

Pubblicato il 11 giugno 2012, in Cronaca, Provincia con tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: