Riconoscimenti per i migliori carabinieri di Taranto e provincia, il comandante Sirimarco premia i suoi uomini

14 riconoscimenti ad altrettanti carabinieri, che si sono distinti durante delle operazioni di servizio di particolare pregio, sono stati consegnati questa mattina. Anticipando la festa dell’Arma prevista per mercoledì prossimo, il comandante provinciale dei Carabinieri di Taranto, il colonnello Daniele Sirimarco, questa mattina ha consegnato i premi durante una cerimonia.
Spiegate nelle motivazioni le azioni che hanno spinto le autorità militari a encomiare i protagonisti.
Una scelta di professionalità, quella del carabiniere che vive con la prospettiva di costituire in ogni città, in ogni paese, nelle strade una presenza rassicurante.
Ecco i nomi di chi ha ricevuto i riconoscimenti e le relative motivazioni:

Carabinieri Scelto Angelo De Domenico
Stazione di Palagianello
Encomio Solenne concesso dal Comandante Interregionale CC “Culqualber”
“Addetto a squadriglia eliportata cacciatori in territorio caratterizzato da elevato indice di criminalità organizzata, evidenziando alto senso del dovere, esemplare abnegazione e spiccato intuito investigativo, forniva determinante contributo a complessa e prolungata indagine, sviluppata congiuntamente a reparto speciale dell’arma, conclusasi con la localizzazione e la cattura di tre latitanti, di cui due inseriti tra i ricercati più pericolosi in ambito nazionale ed elementi di spicco di agguerrito sodalizio criminale di tipo mafioso. L’operazione riscuoteva il plauso unanime delle più alte autorità dello stato e dell’intera popolazione, esaltando il prestigio e l’immagine dell’istituzione”.
Provincia di Reggio Calabria, settembre 2007 – giungo 2009.

Encomio Semplice concesso dal Comandante Interregionale CC “Culqualber”
“Addetto a squadrone eliportato in territorio ad altissimo indice di criminalità mafiosa, con elevata professionalità ed eccezionale dedizione forniva determinante apporto a delicate attività di ricerca che consentivano la cattura di capo di cosca locale, inserito nell’elenco dei latitanti pericolosi, ricercato da oltre 16 anni per associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti. L’operazione si concludeva con il rinvenimento di tre rifugi sotterranei utilizzati dal criminale”.
Platì (RC), ottobre 2009 – 13 febbraio 2010.

Maresciallo Aiutante Sostituto Ufficiale di Pubblica Sicurezza Ezio De Leo
Nucleo Investigativo del Comando Provinciale
Encomio semplice concesso dal Comandante Carabinieri per la Tutela della Salute
“Addetto a nucleo antisofisticazioni e sanità, dando prova di spiccato acume investigativo, abnegazione al servizio e tenace attaccamento al dovere, portava a termine complesse e delicate indagini che consentivano di disarticolare un sodalizio criminale, costituito da dirigenti di industria farmaceutica, da medici e da farmacisti, dedito alla commissione di sistematiche truffe in danno del Servizio Sanitario Nazionale stimata in oltre 1,2 milioni di euro, mediante la simulata dispensazione e l’illecita acquisizione di rimborsi di farmaci ad alto costo, prescritti a pazienti ignari o deceduti. L’operazione, che consentiva all’ordine dei medici di emettere drastici provvedimenti disciplinari di sospensione e censura nei confronti dei sanitari coinvolti, si concludeva con l’esecuzione di 6 ordinanze di custodia cautelare e 10 misure interdittive di sospensione dalla professione sanitaria, la denuncia in stato di libertà di altre 43 persone ed il sequestro di circa 4.000 specialità medicinali de fustellate”.
Regione Emilia Romagna e territorio nazionale, agosto 2008 – luglio 2010.

Appuntato Scelto Angelo Caraccio
Appuntato Scelto Cosimo Chimienti
Stazione CC Sava
Encomio semplice concessa dal Comandante Legione CC Puglia
“Addetti a stazione distaccata, evidenziando generoso altruismo, elevato senso del dovere e ferma determinazione, intervenivano in soccorso di un uomo rimasto gravemente ferito a seguito di incidente stradale, prestando le prime ed indispensabili cure di pronto soccorso che evitavano più gravi conseguenze al malcapitato, salvandogli la vita”.
Sava, 23 agosto 2010.

Brigadiere Luciano Greco;
Appuntato Scelto Antonio Bisanti
Stazione CC di Maruggio
Encomio semplice concesso dal Comandante Legione CC “Puglia”
“Addetti a stazione distaccata, in occasione di incendio sviluppatosi all’interno di abitazione, evidenziando generoso altruismo e sprezzo del pericolo, non esitavano ad introdursi nei locali invasi dal fumo e dalle fiamme, riuscendo a trasportare all’esterno una bombola di gas scongiurando così più gravi conseguenze”.
Campomarino di Maruggio, 15 gennaio 2011.

Appuntato Scelto Giovanni Stella;
Appuntato Scelto Michele Barnaba;
Appuntato Scelto Luciano Raneri.
Stazione CC di Pulsano
Encomio Semplice concesso dal Comandante Legione CC “Puglia”
“Addetti a stazione distaccata, evidenziando generoso altruismo e coraggiosa determinazione, non esitavano a soccorrere una donna in procinto di annegare a causa delle avverse condizioni meteo marine, riuscendo a trarla in salvo a riva”.
Pulsano, 26 settembre 2010.

Maresciallo Capo Gaetano Molinari.
Sezione di P.G. presso il Tribunale di Taranto.
Encomio Semplice concesso dal Comandante Legione CC “Emilia Romagna”
“Addetto a nucleo investigativo di comando provinciale, dando prova di elevata professionalita’, profondo senso del dovere e instancabile impegno, partecipava in maniera determinante, in concorso con altro reparto, a complessa attivita’ di indagine che consentiva di identificare e denunciare alla magistratura i 6 responsabili del sequestro di persona e dell’omicidio di un imprenditore, dei quali 4 venivano tratti in arresto mentre uno si rendeva latitante poiche’ destinatario di ordinanza di custodia cautelare. L’operazione contribuiva a rafforzare l’immagine e il prestigio dell’istituzione”.
Provincia di Bologna e Forlì, 1° giugno – 22 giugno 2009.

Maresciallo Ordinario Paolo Carluccio;
Carabiniere Scelto Nicola Firenti.
Stazione CC di Manduria;
Stazione CC di Laterza.
Encomio Semplice concesso dal Comandante Legione CC “Puglia”
“Addetti a stazione distaccata, con spiccata professionalità, acume investigativo, perseveranza e non comune spirito di sacrificio, sviluppava complessa e prolungata attività investigativa che consentiva di effettuare 19 arresti su ordine di custodia cautelare,  per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti”.
Provincia di Cosenza, settembre 2006 – maggio 2008.

Maresciallo Capo Daniele Pulpo.
Comandante di Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Castellaneta.
Encomio Semplice concesso dal Comandante Legione CC “Puglia”
“Addetto ad aliquota operativa di compagnia distaccata, operante in territorio ad alto indice di criminalità, con elevata professionalità, perseverante impegno e non comune spirito di servizio, forniva determinante apporto in prolungata attività investigativa, nei confronti di agguerrito gruppo criminale responsabile di 42 episodi estorsivi e di riciclaggio di auto rubate, con introiti illeciti per circa 100.000,00 euro.
L’operazione si concludeva con l’esecuzione di 8 provvedimenti restrittivi a carico di altrettanti affiliati”.
Province di Foggia, Potenza, Avellino e Campobasso, novembre 2008 -25 marzo 2011.

Annunci

Pubblicato il 31 maggio 2012, in Cronaca con tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: