“Monkey business” il clan ritorna in carcere

Durante la nottata, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Taranto hanno eseguito e notificato 44 ordinanze di custodia cautelare emesse dal Gip del Tribunale di Lecce, Vincenzo Brancato, su richiesta del sostituto procuratore della Direzione Distrettuale Antimafia, Alessio Coccioli.
Le ordinanze scaturiscono dall’attività d’indagine condotta dai carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Taranto e si rifanno allo stesso provvedimento eseguito lo scorso 19 marzo, durante l’operazione Monkey Business.
Le nuove ordinanze si sono rese necessarie per sanare i vizi di forma che avevano colpito le precedenti, annullate dal tribunale del riesame salentino, causando la scarcerazione di 24 indagati. Per contenere il concreto pericolo di fuga, già nei giorni scorsi alla maggior parte di essi era stato applicato il fermo di indiziato di delitto con il conseguente rientro immediato in carcere, mentre per altri (Michele e Pietro Caforio, Pietro Scialpi, Francesco Galileo, Arcangelo Fago, Cosimo Nigro e Marisa Marangione) che avevano riguadagnato la libertà, questa notte si sono riaperte le porte della casa circondariale.

Annunci

Pubblicato il 11 aprile 2012, in Cronaca con tag , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: