Taranto – voragine ai Tamburi, inghiottito un furgone

Paura al quartiere Tamburi a Taranto. All’alba di sabato mattina una voragine si è aperta in piazza Archimede, proprio il luogo in cui si svolge il mercato settimanale. A quell’ora la piazza si stava riempiendo di furgoni pronti per metter su le bancarelle quando, incredibilmente, il suolo ha ceduto e un furgone è stato completamente inghiottito dalla voragine profonda almeno dodici metri e larga otto. All’interno del Ducato c’erano una donna e due uomini, tutti di Pulsano, rispettivamente di 33, 60 e 52 anni.
Immediate le telefonate giunte al 112 per la richiesta dei soccorsi. Tre le autoradio che sono arrivate sul posto. Sei i carabinieri che, prontamente, hanno portato aiuto ai tre malcapitati e che hanno messo in sicurezza la zona evitando che altre persone potessero cadere nella enorme voragine. Insieme a loro anche i residenti della zona, il proprietario del furgone ed altri operatori: con una fine hanno fatto risalire i tre che erano a bordo del Ducato che, comunque, sono riusciti a risalire con le proprie gambe. Le operazioni di recupero non sono state molto facili, sotto il pavimento circostante la buca, infatti, si presentava un’enorme caverna che causava il continuo cedimento del suolo, proprio durante il primo intervento dei carabinieri soccorritori. causa delle copiose precipitazioni di questi giorni, mostra un’angosciante vuoto sottostante la piazza. Gli ambulanti feriti sono stati medicati presso l’ospedale Moscati per escoriazioni e contusioni agli arti, ma non versano in gravi condizioni.
L’area è sottoposta a sequestro penale per gli accertamenti del caso e sarà recintata ed interdetta al pubblico. Non si esclude che le cause del cedi ento del terreno possano essere state proprio le abbondanti piogge di questi giorni. «Ora, però, rimane il problema del mercato – ha detto il Comandante della Polizia Municipale Michele Matichecchia – che dovrà essere spostato. Noi abbiamo un’idea, che dovremo necessariamente confrontare con le necessità degli operatori. Lunedì avremo un incontro in Comune con i sindacati di categoria».
Sul posto sono giunti successivamente i vigili del fuoco, il personale del 118 e della polizia municipale. Nella tarda mattinata anche il furgone è stato tirato fuori. (vedi il video http://www.youtube.com/watch?v=D24ddn4uw8U&sns=em)
Ad osservare, in silenzio, tutte le operazioni anche Vincenzo Di Maggio, proprietario del mezzo che aveva assistito incredulo alla scena. «Il furgone ha impegnato il piazzale – ha spiegato – e la prima a sprofondare è stata una delle due ruote posteriori. Una volta aperta la voragine, il mezzo è andato giù come fosse piombo, ribaltandosi». Insieme ad altri dipendenti già sul posto si è lanciato disperatamente per salvare le persone a bordo: «È stato un attimo – ha ripetuto – e se fosse successo più tardi la tragedia non l’avremmo affatto sfiorata».

20120212-010230.jpg

Annunci

Pubblicato il 12 febbraio 2012, in Cronaca con tag , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: