Tagli dei treni, da lunedì i preliminari d’incontro per il vertice Ministero-Istituzioni regionali

Vertenza treni.
Non si è fatta attendere la risposta del sottosegretario di Stato per le infrastrutture e i trasporti, Guido Improta, alle richieste svolte in una interpellanza bipartisan dei parlamentari pugliesi e illustrate in aula dall’onorevole Ludovico Vico.
“Giovedì in aula il vice ministro Improta ha confermato la disponibilità del Governo a individuare una soluzione condivisa anche con le istituzioni locali sulle problematiche del trasporto ferroviario di lunga percorrenza – afferma Vico – e proprio ha dato seguito a quell’impegno annunciando l’esecuzione dei preliminari d’incontro a partire da lunedì, quando dell’interlocuzione con le istituzioni regionali si prenderà carico il Direttore Generale del Ministero per le Infrastrutture e i Trasporti, Antonio Parente, a capo anche della Divisione che interessa appunto proprio il trasporto su rotaia”.
Torna in primo piano, dunque, il taglio operato da Trenitalia lungo la dorsale meridionale-adriatica che lo stesso Vico nella sua illustrazione in aula aveva definito “un disegno strategico asimmetrico e squilibrato” che tagliava fuori la Puglia dalle dinamiche di sviluppo del Paese.
Un piano che al già carente servizio operato da Trenitalia sul territorio pugliese, aveva inferto un colpo ferale con la riduzione dei collegamenti e del servizio che dalla Puglia, attraverso la lunga percorrenza, facevano rotta verso le città capoluogo del centro e del nord Italia.
A Taranto, come si ricorderà, era toccata la penalizzazione maggiore con la cancellazione totale di tutti i servizi notturni.
Ora, però, si tornerà a ridiscuterne.
“La risposta avuta in aula dal sottosegretario ai trasporti è un punto di partenza della mediazione che il Governo dovrà porre tra le istanze legittime di mobilità e trasporto che vengono dai territori e le dinamiche contorte di Trenitalia – spiega ancora il deputato del PD, Ludovico Vico – ecco perché già in aula mi ero dichiarato soddisfatto di quell’impegno ma confermavo il mio intento di voler esprimermi solo a conclusione degli incontri che ora da lunedì dovrebbero prendere avvio”.
Resta cauto dunque il parlamentare tarantino e attende che sul tavolo del Ministero l’ormai famosa “vertenza treni” mossa dalla Puglia possa trovare una sua più concreta risoluzione.
Sullo sfondo, intanto, le ultime defaillance di Trenitalia sull’Intercity Bologna-Taranto.
“Credo che Moretti prima di parlare di tagli e di mercato dovrebbe riprendere in mano il manuale d’uso per l’efficienza e il decoro dei nostri treni – commenta Vico – quasi otto ore di freddo e abbandono per i 600 passeggeri diretti a Taranto spero rendano il Governo ancora più sensibile al tema dei diritti che anche in questa parte d’Italia risiedono e chiedono riconoscibilità e cittadinanza”.

Annunci

Pubblicato il 5 febbraio 2012, in Politica, Trasporti con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: