Omicidio Palagiano, in cella anche il terzo uomo

Si chiude il cerchio intorno al duplice omicidio di Domenico Attorre di 52 anni e Domenico Petruzzelli di 35 avvenuto nelle campagne di Mottola lo scorso mese di maggio. Dopo gli arresti di Pasquale Fronza di 34 anni e Francesco Mancini di 33, all’alba di domenica i poliziotti della Squadra Mobile della Questura ionica, guidati dal dirigente Roberto Pititto, hanno arrestato anche il terzo responsabile, si tratta di Pietro Cisternino quarantacinquenne originario di Mottola. l’uomo subito dopo l’omicidio si era reso irreperibile. Gli investigatori, attraverso una delicata attività info investigativa, ostacolata da una fitta rete di fiancheggiatori, sono riusciti ad individuare il nascondiglio del presunto omicida. Cisternino, infatti, già da qualche tempo aveva riparato in un appartamento nel centro storico di Castellaneta. alle prime luci dell’alba i poliziotti hanno circondato l’edificio e lo hanno sorpreso nel sonno.
Una scomparsa particolare quella dei due pregiudicati palagianesi: quando i poliziotti raccolsero la denuncia di scomparsa da parte dei parenti di Attorre e Petruzzelli capirono di aver ascoltato in diretta le fasi concitate precedenti al duplice omicidio. Gli inquirenti, infatti, qualche tempo prima avevano piazzato una cimice nell’auto di Attorre. L’uomo era uscito dal carcere dopo 18 anni, e temevano che potesse riprendere in mano il traffico di droga nel versante ovest della provincia ionica. Grazie a quelle intercettazioni i poliziotti riuscirono a ricostruirne la dinamica e a individuare i responsabili L’esecuzione sarebbe avvenuta il 9 maggio. I corpi furono ritrovati il 1° giugno. Ma gia’ nei giorni successivi alla scomparsa delle due vittime furono effettuati i primi due fermi proprio grazie alla microspia. I corpi erano stati sotterrati e la vettura, data alle fiamme, venne ritrovata pochi giorni dopo l’omicidio nelle campagne di Palagiano.

20120205-194657.jpg

Annunci

Pubblicato il 5 febbraio 2012, in Cronaca con tag , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: