Omicidio Malcore, preso uno degli autori

Il luogo della rapina

Un colpo partito accidentalmente e poi la morte, immediata, di Francesco Malcore. Era il pomeriggio del 19 dicembre scorso, il pomeriggio in cui fu consumata nel sangue la rapina al portavalori in via Orsini ai Tamburi. Cosimo Taglio operaio 37enne, presunto autore della rapina e dell’omicidio, sapeva di essere braccato dalle forze dell’ordine e che presto il cerchio si sarebbe stretto intorno al suo nome. Per questo lunedì pomeriggio, quando i carabinieri del Nucleo Investigativo del comando provinciale ionico hanno bussato alla sua porta in parte si è sentito sollevato. Al suo nome gli investigatori erano giunti già da un po’ ma nel corso delle indagini, durate più di quaranta giorni, avevano raccolto importanti elementi investigativi utili per incastrarlo. E così è stato. L’ennesima perquisizione nella sua abitazione, fatta lunedì mattina, ha fatto in modo che le attenzioni si concentrassero sull’operaio tarantino, che incalzato dagli inquirenti, dopo aver mostrato i primi segni di cedimento, ha confessato di aver fatto fuoco contro Malcore perché impaurito dalla sua reazione. La confessione è stata successivamente ripetuta in interrogatorio davanti al Sostituto Procuratore, la dottoressa Daniela Putignano.

Insieme a lui è finito in manette anche Francesco Colace, disoccupato 40enne. Taglio è accusato di aver commesso un’altra rapina ai danni di una sala giochi di Martina Franca, in concorso con Colace, motivo per cui i due fermi sono stati eseguiti lo stesso giorno. Considerata la dinamica ed il concorso nella rapina, gli investigatori al momento stanno vagliando se il quarantenne possa aver partecipato alla rapina di via Orsini.

I particolari delle operazioni sono stati resi noti in conferenza stampa in Prefettura alla presenza di tutti i componenti del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica. “E’ il segnale che lo stato c’è – ha affermato il neo prefetto ionico Claudio Sammartino”.

Annunci

Pubblicato il 1 febbraio 2012, in Cronaca con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: